UN EMOZIONE LUNGA UN ANNO

Un programma multidisciplinare di contaminazione che unisce i luoghi del territorio e la tradizione dello stesso con musica, danza, circo contemporaneo e cinema.

La memoria di un territorio riletta con codici e scritture moderne. La contaminazione di storie e di suoni che con echi lontani rivivono grazie alla trasposizione di artisti contemporanei. Programmi multidisciplinari che offrono l’unione di musica, danza, circo contemporaneo e immagini che partono dalla terra e della terra stessa portano i colori, i sapori e le radici più comuni.
Sorrento Incontra e un progetto che nasce per favorire la destagionalizzazione dei flussi turistici d’inverno e per far vivere d’estate i luoghi più suggestivi della città valorizzandoli con eventi di spessore. Il progetto prevede spettacoli, concerti, proiezioni di film, lezioni, stages, workshop, incontri e momenti di approfondimento che andranno a stabilirsi permanentemente sul territorio per diventare nel tempo un laboratorio permanente ed un centro di produzione delle arti e dell’audiovisivo (Sorrento Incontra LAB) capace di essere per Sorrento un volano promozionale di respiro internazionale. L’idea è quella di creare un salotto in cui gli artisti incontrano la città e si raccontano con performances e racconti.
Sorrento incontra si divide in sei momenti: La Luce dei Luoghi, M’illumino d’inverno, Sorrento Classica, Suoni Divini, Lemon Jazz Festival e Incontri Internazionali del Cinema.

SORRENTO INCONTRA teaser

Una storia fatta per immagini dove vi raccontiamo i luoghi e le emozioni di Sorrento Incontra.

LA LUCE DEI LUOGHI

Il 18 luglio inizierà la nuova edizione della rassegna estiva di Sorrento Incontra che si protrarrà fino all’ 8 agosto 2019. In questa edizione gli eventi saranno programmati nella panoramicissima Villa Comunale e nel Centro Storico della città tra le splendide luci dell’estate sorrentina.

Sorrento Incontra le donne, tra musica e danza. Dal 18 luglio all’8 agosto, torna la rassegna multidisciplinare, con un omaggio al poeta sorrentino Aniello Califano. Le voci di Flo, Gabriella Martinelli, Marina Mulopulos e Ginevra Di Marco e la danza di Emanuela Bianchini. I ritmi di un cantastorie mediterraneo come Enzo Gragnaniello. E poi il Gran Ballo di Pulcinella e La Santa Allegrezza, e l’omaggio di Alfonso Bruno ed Imma Balduccelli alla poesia del sorrentino Aniello Califano, di cui quest’anno ricorrono i 100 anni dalla morte. Arealive e CRDL con la direzione artistica del regista e coreografo Mvula Sungani.

Comunicato Stampa e Programma Generale

Sorrento è il luogo in cui il territorio diventa arte…

…e l’arte diventa l’anima del territorio stesso.

IN COLLABORAZIONE
PARTNERS ISTITUZIONALI